From the BlogStore

BORGO INDIE 2014 / Poster / Limited Edition

BrisiWala3

Silkscreen poster
Handprinted with organic colors by Medulla
Artwork : Roberta Savelli
3 Layers : Chlorophyll Extract and Indigo dye
20 copies limited edition 35x50cm
Signed and numbered by the artist

BrisiWala3

BrisiWala4

BrisiWala5

FRUIT EXHIBITION / we’ll see you there

fruit 2014

fruit 2014

Medulla will be present with damn good new posters / books / shoppers / tees

EMILIA ROMAGNA VASCULAR SYSTEM Color Test N°1

ER H n1

ER H n1

Testing colors over Emilia Romagna Vascular System
4 colors :
light blue / indigo
gold yellow / curcuma and rubia
light brown / acacia and rubia
black / chlorophyll extract, indigo and rubia

Designed by Dipankara 4 Centro Musica

SPERGIURO – Cinzia Ascari

Spergiuro6

Spergiuro6

Geometria, finezza
La vera eloquenza si beffa dell’eloquenza;
la vera morale, della morale, ossia: la morale del giudizio si beffa della morale dell’intelletto – che è senza regole.
Poiché al giudizio appartiene il sentimento, cosí come le scienze appartengono all’intelletto.
La finezza è propria del giudizio, la geometria dell’intelletto.

Pascal, Pensieri, a cura di P. Serini, Einaudi, Torino, 1967

Spergiuro5

E’ per questo sottile gioco di contrasti che nel confrontarsi con il mezzo, la serigrafia, Cinzia Ascari ha scelto di giocare sulla sovrapposizione di due tipologie di segni/significati.
I contrari e i contrasti divengono un gioco del confronto che, ironia della sorte, alla fine si specchiano sempre.

Leggero/pesante.

Bianco/Nero.

Originale/riproducibile.

Il vuoto in cui affoga l’immadiatezza e la banalità del segno artistico (l’oggi) e la ricchezza barocca dell’estremismo linguistico / analitico (l’antico).

Spergiuro4

“Nella semimathematica di Giordano Bruno, la geometria nasce come strumento della memoria e dell’immaginazione per costruire il sapere umano e insieme per allargarne i modi e i contenuti oltre i confini dell’esperienza possibile.
Esiste nella mente umana una logica primitiva di tipo simbolico-relazionale spontanea , prelinguistica, che è in grado di “significare” e “memorizzare” – noi diremmo “archiviare” – le cose e i loro rapporti oggettivi.
Si tratta di una logica fortemente efficace e agganciata alla realtà per il fatto stesso che, non dipendendo dal linguaggio strutturato viene registrata nella mente umana secondo un ordine di tipo geometrico/matematico e da questo, e dalle sue interne potenzialità di ulteriore articolazione, riceve ordine,
suggerimenti di espansione verso ciò che, pur essendo reale, non è empiricamente constatabile”.

Con  “Spergiuro” di Cinzia Ascari e “I Giganti” di Marino Neri, inauguriamo una sezione dedicata all’editoria artigianale, stampe sfogliabili e tascabili. Oggetti interamente realizzati a mano, prima in serigrafia con colori 100% naturali, poi rilegati dalla Bottega Dei Gozzi di Modena. Le edizioni sono limitate a 30 pezzi per volume e sono numerate al centro del libro. Il colore è una mistura di Estratto di Clorofilla, Robbia e Indaco.

Spergiuro1

Spergiuro3

I GIGANTI – Marino Neri

Marino Giganti1

Marino Giganti4

Anteo sollevato da terra e ucciso da Ercole, il decollato Golia capo dei filistei, il cieco Ciclope, Ymir che nelle leggende vichinghe fece il mondo…
I giganti sono in continua lotta con uomini e dei: si oppongono alle loro ostinate idee di ordine e spesso soccombono, nelle storie e nelle leggende che li riguardano, per lasciare spazio alla ragione dell’uomo e alla sua pretesa civiltà.
In alcune tradizioni i Giganti si nascondono negli elementi naturali, nel vento, nelle rocce, nei ghiacci eterni e nei mari selvaggi.

Marino Giganti5
Miti per indole, per la maggior parte del tempo invisibili, possono però scoppiare, senza preavviso, in attacchi di ira furibonda: come un vulcano che erutta, un terremoto, un’inondazione.
Immagini personificate di una natura che non possiamo conoscere, una forza che viene dal profondo, pre-divina e pre-umana, innocenti e crudeli, ottusi e saggi come lo sono anche i bambini, i giganti sono i custodi dei misteri delle origini e di tutte le cose silenziose.
Passeggiano ancora a volte sulle nostre città, nei nostri boschi e tra le nostre campagne, stagliandosi nel cielo e tacendo i loro segreti.”

Marino Giganti3

“Vita, e Morte, e Giganti –
Cose come Queste – sono silenziose”
Emily Dickinson

 

Con “I Giganti” di Marino Neri e “Spergiuro” di Cinzia Ascari, inauguriamo una sezione dedicata all’editoria artigianale, stampe sfogliabili e tascabili. Oggetti interamente realizzati a mano, prima in serigrafia con colori 100% naturali, poi rilegati dalla Bottega Dei Gozzi di Modena. Le edizioni sono limitate a 30 pezzi per volume e sono numerate al centro del libro. Il colore è una mistura di Estratto di Clorofilla, Robbia e Indaco.

Marino Neri – Blog

Marino Giganti1

Marino Giganti2

Frizzi Frizzi intervista Medulla

medulla_0

Riporto qua l’articolo di Simone Sbarbati su frizzifrizzi con ‘intervista realizzata in occasione del Fruit di Bologna.

medulla_0

 

Qualche giorno fa, stanco di starmene chiuso in casa per uno di quei raffreddori che ti rendono un essere sputazzante incapace di dire persino la stessa parola raffreddore— sì che nel momento in cui ti scusi per come parli (“scusa, ho il daffeddove”) gli altri pian piano si allontanano, ritirano la mano che stavano per stringerti, trovano qualche scusa per andarsene—ho deciso di fare un giro al Fruit, qui a Bologna, ripromettendomi di lasciare a casa macchina fotografica, blocco e registratore e vivermi una piccola overdose di fanzine “in borghese”, cogliendo l’occasione per accompagnare un amico e appassionato di arte ed editoria come Saul Marcadent. Ovviamente gli strumenti del mestiere non sono proprio riuscito a non portarmeli dietro. E una volta lì, non ho resistito. Come fai a far finta di niente quanto ti trovi di fronte a stampe e libretti serigrafati e scopri poi che non sono stati realizzati con inchiostri “normali”, bensì utilizzando colori biologici.
L’idea è di Davide Montorsi, un giovane modenese dall’aria tranquilla ma con gli occhi che brillano di passione quando inizia a parlare del suo lavoro, che si basa sì sull’uso di pigmenti naturali ma del quale l’ingrediente principale è un’assoluta, quasi ascetica, pazienza. Il suo marchio si chiama Medulla (ha anche un piccolo negozio online) e di cosa si tratta me lo faccio raccontare direttamente da Davide.

Come mai il nome Medulla?
Medulla perché in latino ha due significati. Uno è midollo ed è perfetto perché molti dei pigmenti vengono proprio dal midollo delle piante e dei fiori.
Il secondo significato è essenza, dunque l’anima delle cose.
Quando è nato il progetto?
Ci sperimento da un paio d’anni però ufficialmente Medulla è nata lo scorso aprile, dunque pochi mesi fa. Prima stampavo solo per alcuni privati poi ho “aperto al pubblico”, diciamo così, quest’anno.

Lavoravi già con la serigrafia?
Sì, principalmente su tessuto. Ho iniziato a fare serigrafia quasi per caso. Sono due strade che si sono unite: quella dell’arte—ho fatto la scuola d’arte a Modena ed il Dams a Bologna—e quella della passione per le t-shirt. A Modena c’era un negozio di abiti usati che si chiamava Seta Cotta ed io tutti i fine settimana andavo lì a cercare capi con le grafiche interessanti. Dopo un po’ ho deciso di iniziare a farmele da solo le magliette e allora ho imparato a serigrafare. Ma usavo colori normali. Poi mi sono stancato di respirare gli odori di lacche ed ho deciso per la svolta biologica.
Come ci sei arrivato agli ingredienti?
È stato un processo lunghissimo, non tanto per creare il colore, ma proprio perché stampando anche su tessuto ci sono volute tantissime prove e tantissimo lavoro per arrivare al punto di ottenere una buona stampa e soprattutto per poter lavare il capo senza rovinare il colore.
Nei pigmenti che uso io non ci sono “aggrappanti” chimici dunque è molto più complicato riuscire a dare tenuta. Serve molta pazienza: ho impiegato più di un anno prima di trovare il metodo.

Che ingredienti usi per fabbricare i colori?
Come polveri utilizzo estratto di clorofilla, indaco, curcuma, robbia e legno di campeggio. Poi si sperimenta. Puoi usare il vino, il caffè, l’aceto… Ho fatto delle prove anche con la birra e viene fuori un lavoro molto molto delicato.
E come sei arrivato a scegliere questi piuttosto che altri?
Provando. Però ad esempio i colori che uso per stampare su carta non è detto che vadano bene pure per il tessuto. Se stampassi su t-shirt con il colore a base di curcuma basterebbe un lavaggio per cancellare tutto. Invece ci sono colori che miscelati assieme tengono molto di più.

In fin dei conti hai un approccio quasi “alchimistico”. Lo studio delle materie prime e prove su prove.
Ogni elemento naturale si comporta in maniera diversa. Non sempre—anzi, quasi mai—ti vengono la pasta e il colore che vuoi. Devi aggiungere, togliere, cambiare i tempi di bollitura…
Hai delle competenze di chimica e biologia?
Le ho studiate alle superiori, come tutti. Però ho contattato, o per meglio dire “tartassato” un esperto di colori dell’Icea [Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale, ndr] che si occupa soprattutto di tintoria naturale. Sono due processi diversi. L’uno a caldo e l’altro, la serigrafia, a freddo. Però è grazie a questo esperto, che mi ha dato diversi ottimi suggerimenti, che sono riuscito a fare serigrafia organica.

Prima mi raccontavi di come l’ingrediente principale di tutto il lavoro fosse la pazienza.
Ti faccio un esempio pratico. Prendi un colore come la clorofilla: ho provato ad usarlo per stampare su t-shirt. L’ho lavata dopo una settimana e il colore è scomparso. Allora ho ritentato. L’ho stampata di nuovo ed ho aspettato due settimane. Niente. Tre settimane. Niente. Un mese. Ma il colore andava sempre via. Non ho perso le speranze e ho continuato a provare. Ora so che se stampo con la clorofilla devo tenere lì ferma la maglietta per 6 settimane e non la devo toccare.
Per quanto riguarda stampe e libretti?
Le stampe sono tutte di illustratori di Modena: Francesco Bevini, Luca Zamoc, Marino Neri e Luca Lattuga. Li ho contattati per l’inaugurazione ed ho chiesto loro di darmi quattro grafiche.
I libretti sono di Marino e neri e Cinzia Ascari. Li ho realizzati in 30 copie ciascuno e li ho fatti rilegare a mano da La bottega dei Gozzi, storico laboratorio modenese. Un lavoro semplice ma fatto bene. Come piace a me.

 

Link dell’originale

Selvatico

Selvatico Medium

Selvatico Medium

The Wild  (feral) is a popular mythological figure in the Italian alpine areas.
First inhabitant of the Alps is shepherd, farmer, beekeeper, an expert in the art of cheese and deep knowledge of the secrets of nature.
A benevolent character  he teaches his mountain survival skills to man kind, but ends up being the victim of their jokesand decides to disappear forever.
The Wild represents freedom, the return to nature and rejection of social conventions that harness the spirit of  the archaic man, is the link between nature and culture.
The design is a re-elaborated of the etched engraving by Giovannino De Grassi taken from famous notebook (XIV c.).

Made with 100% natural colors on 100% organic cotton.

 

Selvatico2 Medium

Tee : 29.05.12 / 44.89°N – 11.01°E

Ad un anno dal terremoto in Emilia. / A year after the Emilia earthquake

IMG_0004

 

IMG_0010

Il disegno originale è stato ottenuto da un sismografo costruito con tavoletta grafica e penna digitale collegata a piombo al soffitto, rappresenta la sequenza delle scosse di martedì 29 Maggio 2012.
La riproduzione in serigrafia è stata realizzata a mano con colori 100% naturali e verrà stampata su carta e t-shirt.
Tutto il ricavato andrà a favore della popolazione delle zone terremotate dell’Emilia Romagna tramite Banca Etica.

Original design obtained by a seismograph made with a tablet and a digital pen connected in plumb line to the ceiling, this is the seismic waves sequence of May 29, 2012.
Handprinted in silk-screen process with 100% natural colors over paper and 100% organic cotton t-shirt.
All the proceeds will be donated to the people hit by the earthquake in the area of Emilia Romagna trough Banca Etica.

CONCEPT : Emmanuele Coltellacci

TEMPI DI PRODUZIONE : 20/25 giorni
Stampare con colori naturali al 100% che non vengono via al primo lavaggio è un po’ difficile (e un piccolo miracolo). Dopo la stampa la t-shirt deve decantare per 10/15 giorni, questo perchè il colore è vivo e richiede tempo per aggrapparsi al tessuto. Fatto questo Medulla eseguirà il primo lavaggio prima di spedire la t-shirt.

TIME OF PRODUCTION : 20/25 days
Printing with 100% natural colors that don’t go away after the first wash is pretty difficult (and a small miracle). After the print the t-shirt has to dry for 10/15 days, that’s because the color is alive and it needs time to grab the textile. After that Medulla will do the first wash before shipping the tee.

SIZE CHART
Woman
Man

 

STORE

Poster : 29.05.12 / 44.89°N – 11.01°E

Sisma

Ad un anno dal terremoto in Emilia. / A year after the Emilia earthquake

Sisma

Il disegno originale è stato ottenuto da un sismografo costruito con tavoletta grafica e penna digitale collegata a piombo al soffitto, rappresenta la sequenza delle scosse di martedì 29 Maggio 2012.
La riproduzione in serigrafia è stata realizzata a mano con colori 100% naturali e verrà stampata su carta e t-shirt.
Tutto il ricavato andrà a favore della popolazione delle zone terremotate dell’Emilia Romagna tramite Banca Etica.

Original design obtained by a seismograph made with a tablet and a digital pen connected in plumb line to the ceiling, this is the seismic waves sequence of May 29, 2012.
Handprinted in silk-screen process with 100% natural colors over paper and 100% organic cotton t-shirt.
All the proceeds will be donated to the people hit by the earthquake in the area of Emilia Romagna trough Banca Etica.

CONCEPT : Emmanuele Coltellacci

STORE

 

W.A.O.

Atelier

Atelier

Designed by Atelier Awash this is one of the first experimentation in the unexplored territory of vegetal dye printing. “We Are One” image as the start of a super-limited-edition that will feature every time a different subject. Handprinted by Medulla with 100% natural colors on 100% g.o.t.s. Organic Cotton light jersey custom knitted exclusively for Atelier Awash.

Postrivoro Special Edition Tee

Postrivoro

Postrivoro

 

Designed by Postrivoro on the occasion of Slow Fish in Genoa, this is a special edition made with 100% natural colors on 100% organic cotton. This tee is unwashed and it will stand two weeks before the first hand-wash.

Postrivoro2

A Medulla is born

hompage

MedullaHome

Medulla is mainly engaged in printing on fabric and in developing & producing concept designs for individual items or clothing lines.

The design of Medulla starts from a preliminary research study in which themes and concepts are chosen after a cross-disciplinary process, before any graphics are elaborated and created.
Subsequently, the content obtained in the study phase, are declined graphically according to an approach in which quality and care employed, will result in a final product that is able to relate the content in an original and effective way beyond a feedback based purely and only on an aesthetic appeal.
Of course, the implementation phase of the design does not include the use of computer, but is made by hand with pencils, paper and ink.

Medulla has developed a screen printing technique that involves the construction of colors exclusively with natural elements by rebuilding the archaic and traditional rules written by Cennino Cennini in “The BookArt “(late XIV).
Since the color used is “organic”, that means “alive”, a research is necessary for stability of the material whenever it encounters a new fabric. In addition to that, the colors change according to the seasons, thereby are not always all available for the entire period of the year. Also, still due because of the total organic nature of the colors, the range of dyes is limited and the level of opacity obtained is inferior to the industrial colors and the synthesis process. The original effect of the result immediately communicates the natural characteristic of the color and the craft of the printing.